PARLAR DI POESIA

a cura di Libri e Letture Vagabonde
10 settembre ore 20 
alla Villa Barone Alfieri  località Recupero - Pozzallo
         
Lapoesia serve per nutrire quel granello di pazzia
che tutti portiamo dentro, e senza il quale è imprudente vivere”
(Federico Garcìa Lorca).

GIUSEPPE NATIVO, Letteratura vagabonda e pure curativa in tre tappe dal 10 settembre

Francesco Lucania, LIBRI E LETTURE VAGABONDE

Grazie al piacevole e fortuito incontro tra Francesco (bibliotecario, scrittore, fotografo) e Lella e Fabio (eclettici artisti del libro), nasce il desiderio di intraprendere un cammino comune intorno al mondo della lettura.
Pur coniugando questa loro passione con metodologie e approcci differenti, hanno sentito la comune necessità e urgenza di progettare un percorso fatto di incontri, presentazioni, letture, scambi, consigli e informazioni che possa coinvolgere, attrarre, invitare chi ama i libri, ma soprattutto chi, ancora, li sente troppo lontani.

Salvatore Sulli, PRIZZI E L’OMAGGIO A CAMILLERI

Anche la città di Prizzi ha voluto pagare il suo tributo ad Andrea Camilleri, non ci ha pensato a farlo però la intellighenzia (di regime), forse chissà già troppo occupata a rivolgere le sue attenzioni a ben altri geni della letteratura; né la sinistra, quella istituzionale intendiamo, che ormai a Prizzi non esiste nemmeno in natura, verrebbe da dire “liquesa” come Toto dopo la “saùna” nel celebre sketch di Gigi Proietti.

Intervista di Salvatore Sulli all'autore de "La stella mancante"

In un tempo della nostra storia in cui immigrazione, sovranismo, autonomia, disoccupazione, lavoro etc. sono temi centrali del dibattito politico il libro di cui vogliamo parlare si dimostra di potente attualità. Lo ha scritto Marco Palumbo, alla sua prima opera letteraria, “La stella mancante”, edita nel 2018 da “La Zisa” di Palermo (207 pagine, 14 euro, prefazione di Rino Francaviglia). Un romanzo accattivante, ben scritto e di gradevole lettura, che consigliamo di leggere. Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene. 

PASQUALE PETIX, Ricordando Andrea Camilleri

Il 17 luglio Andrea Camilleri se n’è andato. Siamo più soli. Ci mancherà la sua umanità e il suo genio narrativo. Voglio ricordare Nenè - concittadino emerito di Serradifalco - così: